Difetti visivi nei bambini. Come accorgersene.

Nei primi anni gli occhi aiutano tuo figlio a scoprire ciò che li circonda, la loro casa, i colori, i loro genitori. 
Ma come possono fare mamma e papà ad accorgersi se il proprio figlio ha problemi di vista?

Una buona visione aiuta

Probabilmente avrai notato che entrando in un’aula a scuola è sempre più frequente l’utilizzo di occhiali.

Pensa solo al tempo che si passa a scuola dove quasi tutto viene appreso tramite la vista, è importante quindi una buona visione per lo sviluppo complessivo dei bambini.

 

Ma a quale età si manifestano i primi sintomi dei difetti visivi?

Non c’è un’età precisa, di solito però si manifestano in età scolare in quanto è necessario uno sforzo maggiore. La richiesta di essere spostati più vicino possibile alla lavagna, il mal di testa dopo una lettura o lo strizzare gli occhi a distanza sono solo alcuni dei sintomi ai quali la maestra e i genitori devono prestare attenzione..

Quanto è importante lo stile di vita?

Lo stile di vita di un bambino è molto importante per prevenire il calo della vista. 

Passare molto tempo all’aria aperta con attività creative o con lunghe passeggiate ad esempio, permette ai bambini di stare più possibile esposti alla luce naturale del sole.  E’ importante praticare uno sport all’aperto possibilmente dalla prima infanzia. 

E’ importante ridurre al minimo l’utilizzo degli smartphone , tablet e videogiochi che oltre ad emettere luce blu che altera i cicli del sonno, accelerano la progressione della miopia e possono creare disturbi della visione.

Anche guardare la tv specialmente a distanze ridotte può indurre difetti visivi, è consigliabile una distanza di visione di almeno 4 metri per un tempo massimo dai 60 ai 90 minuti

Quali sono i sintomi che possono aiutare mamma e papà ad accorgersi se il proprio figlio ha problemi di vista?

Spesso capire se il bambino ha problemi di vista non risulta facile, in alcuni casi come quello dell’ambliopia nota come “occhio pigro” accorgersene risulta molto difficile, ecco perché i normali controlli visivi sono importanti. 

Tuttavia esistono alcuni segnali a cui prestare attenzione:

Stringere gli occhi  o inclinare la testa

Sfregamento continuo degli occhi

Stare troppo vicino alla TV o leggere un libro troppo da vicino

Leggere chiudendo un occhio

Leggere utilizzando il dito per tenere il segno

Troppa sensibilità alla luce

Occhi stanchi o mal di testa

Perdita di equilibrio

L'importanza di un test visivo

Il controllo della vista dei bambini di norma entra a fare parte delle visite di routine durante lo sviluppo. 

Un controllo accurato e specialistico risulta essere il più delle volte di fondamentale importanza in quanto prima si rilevano problemi meglio si interviene. 

Scoprire in anticipo eventuali anomalie della visione, quando ancora il bambino non ha consapevolezza del problema e per lui è impossibile da spiegare, aiuta ad ottenere risultati delle cure molto più efficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *